Diserbo Industriale

 

 

 

La vegetazione spontanea delle piante infestanti rappresenta il dolore di ogni coltivatore, hobbista o professionista. Le piante infestanti possono procurare un impatto gravissimo negli appezzamenti interessati, con gravi ripercussioni anche economiche.
I mezzi impiegati possono essere diversi:

  • Lotta meccanica: consiste nell'estiparzione dell'infestante con le mani, o con l'aiuto di sarchiatore
  • Lotta con mezzi fisici: questa tecnica viene molto utilizzata per il diserbo di rive e fossi. Diserbare con l'aiuto del fuoco però non è sempre consentito dalla legge e si devono tenere ben presenti la vicinanza delle colture e dal bosco
  • Lotta chimica: questo tipo di lotta prevede l'utilizzo di diserbanti chimici o erbicidi. FEBBRE DA MORSO DI RATTO
 

Come agiscono gli erbicidi

Gli erbicidi agiscono per contatto, per traslazione o mediante un'azione residuale.

  • Erbicidi di contatto: sono prodotti che eliminano la parte che è stata colpita dal prodotto lasciando inalterato l'apparato radicale. Questo trattamento è utile per il diserbo degli infestanti annuali
  • Erbicidi traslocati: questi prodotti detti anche sistemici, permettono al principio attivo di entrare in circolo alla pianta e di eliminare anche l'apparato radicale. Questi prodotti agiscono sul meristema della pianta, impedendo la fotosintesi e la riproduzione delle cellule
  • Erbicidi ad azione residuale: sono chiamati antigerminello, impediscono al seme di germinare, eliminano le infestati al primissimo stadio di sviluppo. Questi prodotti possono coprire periodi molto più lunghi, garantendo una parziale pulizia del terreno
 

Quando intervenire?

  • In presemina: questi trattamenti vengono effettuati prima che la nostra coltura sia messa in dimora o seminata. Vengono usati prima della semina su un prato per pulirlo dalle malerbe ed evitare in seguito dei diserbi selettivi
  • Trattamenti di post emergenza: questi trattamenti vengono effettuati quando la nostra piantina è già emersa dal terreno, in questo momento la piantina è più soggetta alle infestanti in quanto la competizione per la luce e per l'acqua è al massimo